Come riciclare le uova di Pasqua: 3 ricette dolci al cioccolato

Tra un mesetto sarà Pasqua, tempo di uova di cioccolato. Come sempre, però, durante le feste, si rischia di eccedere a tavola con il risultato che non tutto venga consumato. Allora, come riciclare le uova? Cosa fare con il cioccolato avanzato dalle uova di Pasqua? Che sia al latte oppure fondente, niente paura. I dolci con le uova di Pasqua avanzate sono decisamente buoni e le ricette con uova di Pasqua non mancano di certo. Riciblog ve ne propone tre. Tre vere delizie per il palato. Le abbiamo provate per voi. Da leccarsi i baffi.

Torta tenerina con il cioccolato al latte

La torta tenerina con il cioccolato al latte è un goloso dessert ma è ottima anche per uno spuntino spezzafame o consumata a colazione. Preparatela con avanzi di cioccolato al latte o con le uova di Pasqua avanzate.

Ingredienti

– 200 gr. di cioccolato al latte

– 4 uova

– 100 gr di burro

– 50 gr di farina

– 80 gr di zucchero

– zucchero a velo

– sale (un pizzico)

Preparazione

Fondete il cioccolato al latte a bagnomaria e, in un altro recipiente, il burro. In una ciotola amalgamate il cioccolato e il burro fusi. Prendete le uova e separate i bianchi dai rossi in due diversi recipienti. Aggiungete 40 gr. di zucchero ai tuorli e montateli fino a quando non risulteranno spumosi. Nella stessa ciotola versate il cioccolato e il burro amalgamati e continuate a montare con una frusta elettrica a bassa velocità o con una frusta manuale. Aggiungete la farina setacciata e mescolate fino a ottenere un composto liscio e senza grumi. Mettete da parte.

Versate i restanti 40 gr. di zucchero nella ciotola con gli albumi, aggiungete un pizzico di sale e montate a neve. Ultimo passaggio: incorporate i bianchi montati a neve al composto mescolando bene dal basso verso l’alto e versatelo in una tortiera imburrata di 18/20 cm. di diametro. Mettete nel forno preriscaldato a 180° e cuocete per circa 30/35 minuti. Togliete dal forno, fate raffreddare e spolverate con zucchero a velo.

Consigli

Potete servire la torta con avanzi di cioccolato al latte insieme a della panna montata o con una pallina di gelato alla crema. Se preferite, la torta tenerina può essere preparata con cioccolato fondente. Prima di infornare infine si può aggiungere al composto una granella di noci.

Rotolo con crema al cioccolato

Tra i dolci con cioccolato al latte delle uova di Pasqua, non può mancare il rotolo con crema al cioccolato. E’ facilissimo da preparare. E allora perché non approfittare degli avanzi di uova di Pasqua per provarlo?

Ingredienti

Per il pan di Spagna:

– 4 uova

– 120 gr. di zucchero a velo

– 60 gr. di farina bianca

– 60 gr. di amido di mais

– sale (un pizzico)

Per la crema al cioccolato:

– 400 ml di latte

– 100 gr. di cioccolato fondente

– 15 gr. di cacao amaro

– 35 gr. di amido

– 50 gr. di zucchero

Preparazione

Per preparare il Pan di Spagna, mettete le 4 uova intere in una ciotola, aggiungete lo zucchero a velo e montate per una decina di minuti. Incorporate la farina e l’amido di mais setacciati e amalgamate facendo sciogliere i grumi. Versate il composto in una leccarda foderata con carta da forno e livellatelo. Infornate a 200° per 5/6 minuti. Estraete e appoggiate il Pan di Spagna su carta pellicolata, ricoprite la superficie con altra carta pellicolata, arrotolate e fate raffreddare.

Per la crema: scaldate una parte del latte in una pentola. In una ciotola setacciate il cacao e l’amido, e stemperate con il latte freddo rimasto. Versate nel latte caldo il cioccolato fondente e fate sciogliere a fuoco basso mescolando per non fare attaccare al fondo. Aggiungete lo zucchero e il composto preparato con il cacao, l’amido e il latte freddo. Portate a bollore e mescolate finché la crema non si sarà addensata. Fatela raffreddare. Srotolate il Pan di Spagna e spalmate la superficie con la crema al cioccolato, lasciando per ogni lato un bordo di circa 2 cm. senza farcitura. Poi, aiutandovi con la pellicola, arrotolate e lasciate in frigo un paio d’ore. Prima di servire spolverate con zucchero a velo o con cacao.

Consigli

Per rendere il Pan di Spagna più morbido, prima di farcire, inzuppatelo leggermente con del latte o del liquore. Se preferite, potete preparare la crema facendo sciogliere metà cioccolato fondente e metà cioccolato bianco.

Crostata morbida al cioccolato

Questa crostata morbida al cioccolato è super sfiziosa e può essere ovviamente preparata con le uova di Pasqua avanzate. Riciblog vi consiglia di provarla. Non rimarrete delusi.

Ingredienti

– 120 gr. di cioccolato fondente 120 g

– 120 gr. di burro

– 90 gr. di zucchero

– 3 gr. di lievito in polvere per dolci

– 155 gr. uova

– 100 gr. di farina

Per la crema:

– 250 gr. di cioccolato al latte

– 200 gr. di panna fresca liquida

Preparazione

Tagliate il burro a tocchetti e lasciatelo fuori dal frigo per farlo ammorbidire. Fate fondere il cioccolato a bagnomaria e quando sarà sciolto aggiungete i tocchetti di burro. Mescolate fino a che il composto non si sarà amalgamato completamente. Mettete da parte e montate le uova con lo zucchero fino a quando la consistenza non sarà spumosa. Unite il cioccolato con il burro e lavorate il composto con le fruste elettriche a bassa velocità. Incorporate la farina e il lievito, continuando a mescolare con le fruste elettriche. Quando non ci saranno più grumi, versate il tutto in uno stampo per torte imburrato e infarinato. Infornate a 180° per 30 minuti. Sfornate, fate raffreddare e capovolgete la torta in un piatto.

Per la crema: mettete in una ciotola il cioccolato tritato. In un pentolino scaldate la panna. Appena inizia a sobbollire, versatela poco alla volta nella ciotola con il cioccolato tritato e amalgamate. Fate raffreddare. Quando la crema al cioccolato per crostata si sarà rassodata, spalmatela sulla torta.

Consigli 

Potete arricchire la vostra crostata al cioccolato morbida, guarnendola col frutti di bosco, con delle codette di zucche o, meglio ancora, con scaglie di cocco. Mentre, per renderla ancora più ghiotta, servitela con una pallina di gelato alla crema.

3 curiosità sul cioccolato

Che il cioccolato piaccia al 99% delle persone non è una novità e che abbia proprietà benefiche è cosa nota. Ma forse non tutti sanno che:

1. Il cioccolato è tra i pochi alimenti che fondono a circa 34 gradi, poco meno dunque della temperatura del corpo umano. Questo spiega perché il cioccolato si scioglie con facilità in bocca.

2. Il cioccolato al latte fu inventato nel 1875 in Svizzera dall’artigiano Daniel Peter. Peter produceva candele ma quando cominciarono a diffondersi le lampade a olio, la domanda di candele crollò e fu allora che si mise in società con il suocero, produttore di cioccolato. Peter ebbe l’idea di attenuare il sapore forte del cioccolato fondente con il latte in polvere, inventato nel 1867 da Henri Nestlé. Dopo diversi tentativi, Daniel Peter riuscì nell’impresa e nacque il cioccolato al latte. Fu subito un successo. Nel 1929, Henri Nestlé entra nella compagine societaria dell’azienda di Peter (la ‘Peter, Cailler, Kohler, Chocolats Suisses S.A.’). Fu, questo, anche l’inizio della multinazionale Nestlé.

3. Il cioccolato gianduia è invece un’invenzione tutta italiana. A produrlo per la prima volta, nel 1806, furono alcuni cioccolatieri di Torino. La città era uno dei centri più importanti per la produzione di cioccolato. A causa del blocco commerciale imposto dalla Gran Bretagna nel periodo napoleonico, il cacao faticava ad arrivare e quel poco che arrivava costava quanto l’oro. Vista la penuria, alcuni pasticceri pensarono di tagliare la polvere di cacao con le nocciole delle Langhe. Nacque così il gianduiotto.

Ti potrebbe interessare anche:

Commenta

Non ci sono commenti su questo post. Commenta per primo.

Lascia un commento