Andate in vacanza e il frigo è pieno? Ecco cosa fare

Sul sito di Food for Soul ho trovato un interessante articolo che fornisce una serie di suggerimenti utili a chi sta per andare in vacanza e si rende conto di avere ancora parecchie cose nel frigorifero da consumare.

Ecco alcuni consigli: svuotare la dispensa e controllare le scadenze degli alimenti, mettendo ben in vista quelli che rischiano di andare a male da lì a poco, per essere utilizzati prima di partire; organizzare una cena con gli amici per dar fondo al cibo che altrimenti finirebbe nella spazzatura o, in alternativa, donarlo ai vicini di casa o a qualcuno che si trova in difficoltà.

Per quanto riguarda la frutta e gli ortaggi, se sono pochi si possono consumare durante il viaggio, se invece ce n’è in abbondanza, Food for Soul consiglia di tagliarli a fette sottili, essiccarli nel forno e conservare il tutto nel frigorifero o nel freezer. La frutta si può consumare essiccata mentre gli ortaggi potranno essere riutilizzati previa cottura.

Sempre nel freezer potranno essere conservati il latte e le uova. Queste ultime devono essere riposte in sacchetti di plastica già sbattute con sale e aromi oppure con zucchero e aromi a seconda che vogliate preparare successivamente piatti salati oppure dolci.

Se volete leggere l’articolo completo, dove potete trovare tutte le indicazioni utili del caso, cliccate comunque qui. La fonte è davvero autorevole visto che Food for Soul è un’associazione no-profit, fondata dallo chef stellato Massimo Bottura insieme a Lara Gilmore proprio per contrastare lo spreco alimentare e promuovere, al tempo stesso, l’inclusione sociale. Si tratta di un progetto di portata mondiale che, anche grazie a una serie di partner, sostiene e crea mense comunitarie in base ai bisogni delle comunità locali e alle opportunità offerte dai diversi territori.

Ai suggerimenti pre-vacanze di Food for Soul se ne possono aggiungere altri. Ad esempio, con gli avanzi di salumi, formaggi e ortaggi potete preparare una buona pasta fredda oppure una gustosa insalata di riso. Se invece vi è avanzata qualche fettina di carne, potete impanarla e congelarla, a patto che non sia già stata scongelata in precedenza. Al ritorno dalle vacanze, quando la voglia di cucinare è poca, vi ritroverete così il pranzo o la cena già pronti.

Nel caso poi via siano rimaste un paio di zucchine o un paio di melanzane, potete preparare sia con le prime, sia con le seconde delle ottime polpette, cuocerle e congelarle per essere consumate al ritorno. Insomma, spazio alla fantasia e vedrete che non dovrete buttare via quasi nulla.

Ultimo consiglio, se è vero che la spesa andrebbe fatta sempre giorno per giorno, che è il sistema ottimale per non buttare via niente, a maggior ragione, nei giorni antecedenti la partenza, cercate di essere il più parsimoniosi possibile.

Commenta

Non ci sono commenti su questo post. Commenta per primo.

Lascia un commento