Se il minestrone avanza, allora è tempo di frittelle

Vi è rimasto del minestrone da consumare, ma avete voglia di un piatto diverso? Per gratificare il palato e mantenere la coscienza pulita evitando di farlo languire nel frigorifero e poi passarlo nella spazzatura, ecco la ricetta di frittelle di minestrone. Un piatto che permette di recuperare anche una singola porzione avanzata per farne una pietanza da condividere in più persone. E che consente di proporre la verdura ai bambini schizzinosi senza incorrere in drammi familiari. Può essere realizzato con poca spesa e molto velocemente. Presenta un unico aspetto critico per chi tiene ad essere salutista: la frittura. Ma una tantum ce la si può concedere.

Per realizzare le frittelle, si può utilizzare un minestrone di sola verdura o anche quello con la pasta, meglio se piccola, o il riso. L’ideale è che la verdura sia tagliata in piccoli pezzi e che la consistenza sia nell’insieme pastoso. Fondamentale che non sia acquoso e nel caso, va scolato.

Delle frittelle di minestrone esiste anche una  versione realizzata con vellutata e una che prevede che il minestrone sia frullato prima di essere trasformato in invitanti frittelle. In ogni caso, la ricetta è gustosa.

 

Difficoltà: facile

Tempo di preparazione: 40 minuti, inclusa la frittura

Ingredienti per 4 persone:

– una porzione di minestrone avanzato

– 2 uova

– tre cucchiai di farina di grano o, se si preferisce una versione priva di glutine, di farina di riso integrale

– due cucchiai di olio evo nell’impasto

– tre cucchiai di formaggio parmigiano grattugiato

– noce moscata, sale, pepe qb

– eventualmente, una punta di cucchiaino di curcuma

– un pizzico di bicarbonato

– olio evo per la frittura o, in alternativa, olio di sesamo (utilizzato nella cucina orientale)

Attrezzatura necessaria

-1 recipiente nel quale amalgamare il tutto

– 1 cucchiaio di legno

– bamix se si preferisce frullare la verdura

– 1 padella antiaderente

– 1 cucchiaio di silicone

– 1 ramaiolo

– 1 piatto sul quale riporre le frittelle una volta pronte rivestito di un paio di strati di scottex o altra carta in grado di assorbire l’unto eccedente

 

Prima fase: verificare che il minestrone avanzato non sia liquido, nel caso deve essere scolato. Sbattere le uova e aggiungere la farina, il formaggio, noce moscata, sale e pepe, curcuma, bicarbonato. Quindi incorporare il minestrone. Mescolare bene. Il composto che ne risulta deve essere morbido, non troppo asciutto (nel caso allungare con poco latte) e neanche – come detto – liquido.

Seconda fase: versare due dita di olio evo nella padella che avrete messo sul fuoco, da mantenersi basso. Una volta che l’olio si è scaldato, versare una cucchiaiata del composto e lasciare friggere a fuoco basso sino a che la parte immersa non appare dorata. Quindi capovolgere la frittella e attendere che la doratura sia completa anche dall’altra parte. A quel punto la frittella può essere prelevata dalla padella e adagiata su un piatto foderato di carta assorbente. Se la padella è sufficientemente grande, si possono friggere anche tre o quattro frittelle contemporaneamente.

 

Commenta

Non ci sono commenti su questo post. Commenta per primo.

Lascia un commento