Kiwi maturi: cosa fare? 3 idee beauty

Cosa rende la polpa del kiwi maturo così prezioso per la bellezza (oltre che per la salute)? Le sue proprietà. Proprietà che derivano in primo luogo dalla miniera di vitamine, soprattutto la C, ma non solo, che il frutto verde contiene. La vitamina C svolge una funzione antiossidante sulle cellule combattendo la formazione di radicali liberi. E poi: migliora la circolazione sanguigna e l'ossigenazione delle cellule. Ultimo ma non ultimo: favorisce la produzione naturale di collagene che tutti conoscono come elemento determinante per l’elasticità del derma. La vitamina C non è la sola presente nel Kiwi: anche se in dosi minori, nel frutto - o meglio nei suoi semi - troviamo vitamina A ed E. La prima conferisce elasticità contribuendo a rendere la pelle levigata. La seconda, chiamata anche Tocoferolo, all’azione antiossidante unisce quella di nutrimento e idratazione che garantisce protezione dagli agenti atmosferici ed elasticizzante accelerando i processi di guarigione e di cicatrizzazione della cute eventualmente danneggiata (dall’inquinamento, gli agenti atmosferici etc). Per questo è importante inserire il kiwi come alimento nella dieta quotidiana. Ma vale anche la pena utilizzarlo per realizzare rimedi o trattamenti “esterni”.   

2 idee su come utilizzare i kiwi maturi per la cura della pelle

kiwi proprietà e benefici per la pelle - RiciblogPreparare trattamenti per la pelle utilizzando kiwi che altrimenti finirebbero nella spazzatura è una buona idea non solo in ottica antispreco e di contenimento delle spese personali. Ma anche e soprattutto perché questo frutto ha numerose frecce al proprio arco essendo, grazie alle sue proprietà, in grado di svolgere funzioni anti-age, astringenti e purificanti oltre che rivitalizzanti. Ma come? Favorendo la produzione di collagene attraverso la vitamina C, il kiwi contribuisce a combattere il ricambio delle cellule e quindi l’invecchiamento della pelle. Senza contare che il concentrato di vitamine che lo caratterizza - oltre la C contiene anche vitamina A e vitamina E - e di sali minerali agisce sulla luminosità dell’incarnato. Le sue proprietà leggermente astringenti unite alla presenza dei piccoli semi, infine, agiscono sui pori rendendolo particolarmente indicato per le pelli normali, ma soprattutto grasse. Purificano la pelle del viso e quella del corpo senza traumatizzarla. 

Maschera al kiwi per un viso idratato

Ingredienti

1 kiwi maturo, la polpa

2 cucchiaini di olio di mandorle dolci biologico

Maschera al kiwi per il viso - RiciblogPreparazione

Tagliare il kiwi a metà ed estrarre la polpa da ciascuna parte. Ridurre in poltiglia. Quindi aggiungere l’olio di  mandorle dolci e amalgamare bene il tutto ottenendo un composto cremoso e uniforme. 

Tempi e modalità di impiego 

Applicare in modo uniforme sul viso. Passati 15 minuti circa, risciacquare. E’ una buona maschera antirughe e a costo zero (o quasi). Ripetuta nel tempo con periodicità. Ogni volta deve essere preparata fresca per l’uso.     

Scrub al kiwi fai da te

Ingredienti

1 kiwi

2 cucchiai di zucchero bianco semolato 

3/4 cucchiai di olio di mandorle dolci

Preparazione

Per preparare lo scrub Kiwi fai da te, tagliare il kiwi a metà, estrarre la polpa da ciascuna parte servendosi di un cucchiaio o cucchiaino. Sminuzzare sino a ridurre in poltiglia. Aggiungere l’olio, mescolare con cura. Aggiungere lo zucchero e  amalgamare ulteriormente. 

Tempi e modalità di impiego 

Questa maschera sfrutta appieno i benefici del kiwi e si utilizza per purificare la pelle. E’ bene applicarla quando si è sotto la doccia (o nella vasca), e sulla pelle umida, perché va ovviamente sciacquata. Si applica con movimenti rotatori ed è consigliabile lasciarla in posa per cinque minuti circa. Ne esiste una versione che utilizza il sale al posto dello zucchero. Se invece è il viso che si vuole trattare con lo scrub, è consigliabile utilizzare solo la polpa del kiwi. I semi che questo contiene sono sufficienti ad esercitare un effetto peeling, ma in forma leggera e delicata, adatta alla pelle del viso.  

 

Kiwi: proprietà e benefici per la cura dei capelli

maschera per capelli al kiwi - RiciblogOltre che sulla pelle, le proprietà del kiwi hanno una buona efficacia anche sui capelli: la vitamina C, infatti, favorisce la produzione di cheratina.

C'è di più. I minerali come zinco, magnesio, fosforo e ferro, cosi presenti in questo frutto, sono un  meraviglioso ingrediente naturale che corre in soccorso dei capelli opachi e sfibrati per rigenerarli. Un ingrediente perfetto per creare maschere benefiche, con potere ristrutturante ma non solo, da applicare sui capelli.

 

Come utilizzare i kiwi maturi per la cura dei capelli

Scegliete un momento in cui siete a casa e in cui sapete di potervi garantire un minimo di tranquillità. Obiettivo: preparare senza stress una maschera capelli al kiwi beneficiando delle proprietà di questo frutto tra le quali, come abbiamo detto, l’alto contenuto di vitamina C. Ripetendo questo piccolo rito con una certa periodicità, se possibile una volta al mese, si ottengono capelli lucenti, forti e idratati.

Maschera ristrutturante per capelli al kiwi

Ingredienti

1 kiwi maturo 

1 cucchiaio di yogurt (quello intero è preferibile)

1 cucchiaio di miele

olio di cocco, qb

Preparazione

Sbucciare e schiacciare con una forchetta la polpa di un kiwi maturo. Mescolare il tutto con l’olio di cocco e il miele. La maschera, semplicissima e veloce, è già pronta. E’ sempre bene preparare queste ricette nella misura di cui si necessita al momento e non pensare di conservare quanto avanza. 

Tempi e modalità di impiego 

 Applicate il composto dalla cute alle punte e lasciatelo in posa avvolgendo tutta la testa nella pellicola trasparente per circa 15 minuti. Quindi passare allo shampoo e ad asciugare. 

 

Ti potrebbe interessare anche

* Come recuperare le bucce della melagrana: gli usi cosmetici

* Maschera al caffè: 3 idee per preparare una maschera di bellezza fai da te con i fondi di caffè

* Riciclare le bucce di banana, ecco come si fa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *