Cosa fare con le lenticchie avanzate? Ricette e consigli antispreco.

Chi non ama festeggiare Natale e  Capodanno con amici e parenti, con pranzi e cene nel rispetto delle tradizioni culinarie? Quelli sono giorni che molti amano passare in compagnia, cucinando e mangiando... E' normale che i giorni successivi alle maratone culinarie ci si ritrovi con cospicui avanzi di alcuni ingredienti. Non sempre si calcolano le porzioni alla perfezione e qualcosa rimane inutilizzato.

Come nel caso delle lenticchie: "portano soldi", si dice. Così, spesso, se ne cucinano grandi quantità per la sera dell'ultimo dell'anno come accompagnamento al cotechino. Tornano in tavola il pranzo del giorno successivo, magari diversamente cucinate. Ma qualche volta, questo non basta per "far fuori" tutte le lenticchie preparate. Cosa fare? Come evitare di buttarle via? E' facilissimo! Le lenticchie sono un ingrediente duttile e che si presta a essere utilizzato in tante ricette diverse. Quelle che proponiamo, dalle polpette con lenticchie avanzate alla torta salata solo per citarne un paio, sono un esempio.

Tra l'altro vanno ricordate le elevate proprietà nutrizionali delle lenticchie, caratteristica che le rende un cibo adatto, e consigliato, a tutti i giorni dell'anno, non da cucinare solo in occasione delle feste comandate.  Ricche di minerali, hanno un alto valore proteico il che le rende ottime per sostituire la proteina animale, per i vegetariani e i vegani, ma non solo.   

 

5 ricette e abbinamenti per riciclare le lenticchie: l'antispreco tutto l'anno

abbinamenti anti-spreco per lenticchie avanzate - RiciblogCon le ricette con lenticchie avanzate che proponiamo di seguito, qualsiasi rimanenza del legume - che si tratti della lenticchia rossa o della lenticchia di Castelluccio di Norcia (ma le varietà sono tantissime) può essere utilizzato per realizzare portate adatte a ogni momento del pasto, dal finger food per antipasto al primo piatto o anche la pietanza da servire come piatto unico. Ricette semplicissime e veloci utili per dare nuova vita alla classica ricetta della lenticchia in umido che tutti conoscono. Del resto, le lenticchie stanno bene e sono buone un po' con tutto e questo è un vantaggio perché consente il riutilizzo di altri piccoli avanzi che eventualmente si abbiano nel frigo. Cosa fare quindi con le lenticchie avanzate?

Le lenticchie si abbinano a tutte le verdure, ad esempio, frullate per realizzare le polpette (la prima ricetta) da friggere o cuocere in forno. Possono essere utilizzate come ripieno per una torta salata - noi proponiamo l'ottimo abbinamento con la ricotta e il porridge di avena -  o anche una frittata veloce per quando si va di fretta, in questo caso l'abbinamento consigliato è con la zucca, ma bene anche le carote o un pugno di spinaci o erbette avanzati. La zuppa di lenticchie è un ottimo primo con contenuto proteico per la sera che diventa anche meglio se addizionato con la quantità giusta di cereali: orzo, farro, avena, grano saraceno... Quanto al risotto con lenticchie può essere consumato come primo piatto, ma si presta - magari il giorno dopo se avanzato - per accompagnare altri piatti in quantità più ridotte, ad esempio un pesce al forno con verdura. 

Chi non abbia voglia di mettersi ai fornelli per preparazioni anche solo minimamente elaborate, potrà comunque fare il riciclo di una scodella di lenticchie avanzate senza fare troppo sforzo. Questo ottimo legume, infatti, può assumere nuove sfumature di sapore con qualche pizzico di erbe della Provenza, oppure - se si gradiscono i sapori esotici - con del cumino o anche del curry.

Squisite le ricette con il brodo avanzato del quale è sufficiente una modica quantità - diciamo due o tre mestoli di media grandezza - per ottenere una ottima zuppa calda (per due), molto benefica la sera. Se si vuole puntare su un abbinamento con verdura, è molto indicata la zucca al forno con rosmarino tritato.   

 

Polpette preparate per riciclare le lenticchie – RiciblogPolpette di lenticchie avanzate

Sono buone, sono semplici e veloci da preparare. Nell'impasto si possono aggiungere senza problemi altri avanzi di ingredienti: come verdure cotte (del cavolo come utilizzato per la ricetta che proponiamo) o del pane solo per fare un esempio.

Non solo: le polpette di lenticchie avanzate sono una ricetta versatile. Come accennato sono l'ideale come finger food per un aperitivo o per un antipasto abbinate ad altro. Ma svolgono ottimamente anche il ruolo di pietanza vera e propria all'interno di un pasto. I

n questo caso, possono essere accompagnate a qualche cucchiaio di salsa di pomodoro nella quale possono essere tuffate, e abbinate a una verdura, che si tratti di un purè di patate, di verdure grigliate o di una insalata saporita come potrebbe essere, ad esempio, un'insalata di puntarelle  alla romana (cioè condite con una vinaigrette alle alici).   

Ingrendienti

  • Le lenticchie avanzate
  • Verdura al vapore (zucca, patate, cavolo)
  • 2 o 3 cucchiai di olio
  • Cumino qb
  • Sale, pepe qb
  • Pane grattuggiato qb

Polpette preparate per riciclare le lenticchie – RiciblogProcedimento

  1. Scolare bene le lenticchie da acqua di cottura o eventuale sugo 
  2. Frullare le lenticchie e la verdura
  3. Versare il tutto in una terrina, condire con sale, pepe, olio, cumino, mescolare e amalgamare il tutto. L'impasto non deve risultare troppo umido
  4. Prendendo ogni volta una cucchiaiata del composto, preparare polpette della grandezza desiderata, tra i due e tre cm di diametro
  5. Passare ogni polpetta nel pane grattuggiato
  6. Posizionare le polpette preparate sulla leccarda del forno foderata con l'apposita carta. Il forno dovrà essere pre-riscaldato a  180 gradi. Lasciare da 20 a 30 minuti 

 

Risotto con lenticchie avanzate

Un piatto gustoso, ma, va detto, meno veloce di altri. Anche se le lenticchie sono già pronte, non dobbiamo dimenticare che il risotto ha i suoi tempi... Ma quando si può vale la pena.

E' un buon piatto in molte occasioni e si può realizzare sia con il classico riso Carnaroli o Vialone Nano, ma anche con il riso integrale, Venere o anche quello Originario: per il pasto quotidiano in famiglia, ma anche per una cena informale con gli amici. Come anticipato, il risotto con le lenticchie avanzate, si presta come accompagnamento di altra pietanza se si ama il piatto unico. In quel caso, il consiglio è di dargli una forma mettendolo in una coppetta e poi capovolgendo sul piatto per dare un senso anche estetico alla vostra portata.  

Polpette preparate per riciclare le lenticchie – RiciblogIngredienti

  • Le lenticchie avanzate (100 grammi abbondanti bastano per un riso per quattro)
  • Una cipolla o anche mezza se di grandi dimensioni
  • Brodo di carne o vegetale
  • 2 o 3 cucchiai di olio
  • Sale, pepe qb
  • Prezzemolo
  • formaggio grattuggiato qb

Procedimento

  1. In un tegame, fare appassire la cipolla con due cucchiai d’olio. Nel giro di qualche minuto aggiungere un mezzo mestolo di brodo
  2. Quando la cipolla è morbida, aggiungere il riso, mescolare bene perchè il tutto si amagami
  3. Bagnare con un paio di mestoli di brodo e lasciare che venga assorbito. Aggiungere altro brodo tutte le volte che il riso si asciuga
  4. Quando il riso è quasi pronto, versare le lenticchie avanzate, mescolare bene e lasciar andare per qualche minuto 
  5.  Spegnete il fuoco e spolverizzare con il prezzemolo 

 

Zuppa calda preparata con lenticchie avanzate – RiciblogZuppa di lenticchie avanzate

La zuppa di lenticchie avanzate è un piatto anti-spreco per eccellenza. Permette infatti di riciclare anche altri ingredienti e sopratutto le parti di verdure scartate dalla preparazione di altre ricette. Qualche esempio? Le foglie del cavolfiore, il gambo del broccolo, le coste delle bietole... Benissimo se si dispone anche di un qualche avanzo di cereali. Se sono già cotti potranno essere inseriti nella minsetra una volta pronta. Altrimenti cuoceranno insieme al resto (in questo caso verificare i tempi di cottura, i cereali possono richiedere più tempo delle verdure scelte). In mancanza dei cereali, la zuppa di lenticchie avanzate può essere servita con qualche crostino oppure versata sospra una fetta di pane tostato.  

Zuppa calda preparata con lenticchie avanzate – RiciblogIngrendienti

  • Le lenticchie avanzate
  • Verdure per il soffritto
  • Verdure a scelta (nel caso della ricetta realizzata: sedano rapa, zucca, cavolfiore, zucca), tagliate a dadini
  • 100 gr di orzo mondo già cotto
  • 2 o 3 cucchiai di olio Evo
  • Brodo vegetale
  • Sale, pepe qb
  • Formaggio grattuggiato qb

Zuppa calda preparata con lenticchie avanzate – RiciblogProcedimento

  1. In una casseruola dai bordi alti versare l'olio extravergine di oliva con le verdure per il soffritto e lasciare andare per qualche minuto 
  2. Aggiungere le altre verdure predisposte 
  3. Coprire il tutto con brodo vegetale e cuocere per 20 minuti circa a fiamma bassa e con coperchio
  4. Quando la verdura è quasi cotta, aggiungere le lenticchie e l'orzo
  5. Cuocere ancora per qualche minuto a fuoco basso. Spegnere
  6. Aggiustare con sale, pepe, olio

 

 

Frittata realizzata con lenticchie avanzate – RiciblogFrittata con lenticchie avanzate

Un'altra ricetta semplice e veloce come lo sono sempre tutte le frittate, qualsiasi siano gli ingredienti, in questo caso perfetta per riciclare le lenticchie. Un piatto adatto a tante situazioni, incluso il pasto fuori casa con la cosiddetta schiscetta. O il panino che si porta in gita, avendolo confezionato con due fette di pane e una di frittata nel mezzo accompagnata da due fette di pomodoro e magari avendo spalmato il pane con dell'hummus. 

La frittata con lenticchie avanzate si accompagna molto bene con la verdura sia cotta sia cruda.

Nel secondo caso, in particolare, si può pensare a un'insalata di cavolo cappuccio marinata in aceto di mele oppure a una semplice insalata di pomodoro e avocado. Un abbinamento che non delude mai. Provare per credere. 

Ingrendienti

  • Frittata realizzata con lenticchie avanzate – RiciblogLe lenticchie avanzate (sino a 100 gr circa è una buona quantità da abbinare a due uova)
  • Due uova
  • 50-60 gr di  zucca
  • Olio extravergine di oliva 1 Cucchiaio
  • Sale e pepe, noce moscata qb
  • Due o tre cucchiai di parmigiano grattugiato

Procedimento

  1. In una ciotola sbattere le uova
  2. Aggiungere il parmigiano, sale, pepe, noce moscata e continuare a sbattere
  3. Unire la zucca e mescolare
  4. Unire le lenticchie e mescolare
  5. Versare il composto di uova in una padellina antiaderente pre-riscaldata e nella quale si sarà versato un filo d’olio
  6. Compattate le lenticchie formando uno strato uniforme
  7. Tenere il fuoco basso. Quando anche la parte a contatto con la padella sarà coagulata, rovesciare la frittata con l'aiuto di un piatto e continuare a cuocere sino a che la frittata non risulterà dorata
  8. Togliere dal fuoco e servite in un piatto da portata

 

Torta salata con lenticchie avanzate, ricotta e cereali

Conclude questa serie di ricette con lenticchie avanzate, la torta salata. Una preparazione non immediata come altre segnalate, ma di soddisfazione per il gusto e anche per la quantità di porzioni prodotte. Dalla torta si ricavano almeno otto fette di medie dimensioni che si sposano bene con patate e funghi spadellati. 

Non solo: anche questa ricetta è particolarmente adatta a rimettere in circolo ingredienti avanzati e in cerca d'autore. In questo caso, alle lenticchie si abbina la ricotta di pecora, ma anche dei cereali in fiocchi - in questo caso l'avena - rimasti da un'altra preparazione. L'abbinamento è buono per il gusto che ne risulta e per la consistenza. Ecco quindi come riutilizzare le vostre lenticchie avanzate. Ed eventuali ritagli di pasta sfoglia.

Torta salata con avanzi di lenticchie – RiciblogIngrendienti

  • Le lenticchie avanzate (sino a 100 gr circa è una buona quantità da abbinare a due uova)
  • Due/tre uova
  • Un porro
  • 150 gr di ricotta di pecora
  • Porridge di fiocchi d'avena (100 gr è la quantità adatta)
  • Olio extravergine di oliva, quatto cucchiai
  • Sale e pepe, noce moscata qb
  • Quattro cucchiai di parmigiano grattugiato
  • Pasta sfoglia o brisée

Procedimento

  1. Scolate le lenticchie avanzate nel caso in cui siano brodose
  2. Lavare e tagliare a fettine sottili il porro, fare appassire il porro in una padella antiaderente, eventualmente con uno spicchio d’aglio
  3. Quando il porro è quasi pronto, ggiungere le lenticchie e lasciar andare qualche minuto. Quindi spegnere e aggiustare di sale e pepe  
  4. In una ciotola sbattere le uova. Aggiungere la ricotta e amalgamare il tutto 
  5. Aggiungere il sale, la noce moscata poi il composto di lenticchie e porri. Mescolare
  6. Stendere la pasta brisé in una tortiera, versare il composto al suo interno, girare i bordi della pasta che fuoriescono in modo da creare una cornice
  7. Mettere nel forno pre-riscaldato a 180 gradi e lasciare per 40-45 minuti

 

Quanto tempo si mantengono le lenticchie?

Anche se le lenticchie non sono tra i più deperibili degli ingredienti, è importante prestare attenzione allo stato della conservazione. Ovviamente devono essere utilizzate come avanzo "fresco" e quindi integro per non incappare in sgradevoli incidenti. Un primo consiglio importante è quello di non lasciarle fuori dal frigo per ore, dopo averle servite per la prima volta. A cena terminata, conviene sempre riporre gli avanzi nel frigo, con le giuste protezioni, in modo che fermentazioni e altri processi che poi portano al deterioramento del cibo risultino quantomeno rallentati. 

Se si ha in mente di realizzare una ricetta con lenticchie avanzate a stretto giro, cioè il giorno dopo il primo utilizzo, le rimanenze vanno riposte in frigo. Bisogna considerare che il piatto che si intende preparare, qualsiasi esso sia, potrebbe non essere consumato in un solo pasto. Per questo l'avanzo deve essere "fresco". Dove conservarlo? Bene in una ciotola di vetro o porcellana sigillata con pellicola trasparente (senza Pvc) o anche - è un consiglio in ottica green - ponendo un piatto sull'imbocco del contenitore, se della dimensione giusta.

Se invece si pensa di mettere via le lenticchie avanzate e di utilizzarle in una occasione ancora da individuare, la conservazione nel freezer è d'obbligo. In questo caso il contenitore adatto è uno di quelli fatti apposta e che si trovano in commercio in qualsiasi grande distribuzione. Se le lenticchie non sono troppo brodose, possono essere travasate anche in un sacchetto di plastica adatti al congelamento in freezer. 

 

Ti potrebbe interessare anche:

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *