Ricetta per una focaccia facile e senza lievito con fave e formaggio

Ecco una ricetta facile facile per una focaccia senza lievito con fave e formaggio anche per chi non ha mai messo le mani in pasta. Basterà seguire le istruzioni e buttarsi! Gli impasti incutono sempre un po’ di timore, ma se da una parte dobbiamo iniziare questa è sicuramente la ricetta giusta.

Inoltre, considerato che da quando è sopraggiunto l’obbligo di restare a casa dettato dall’emergenza sanitaria, il lievito è quasi del tutto scomparso dagli scaffali del supermercato, questa ricetta cade proprio a fagiolo. Tutti siamo stati in cucina più a lungo e questa permanenza forzata dietro ai fornelli ci ha trasformati in provetti chef. Ora che siamo allenati approfittiamone e sforniamo una focaccia, o come si dice in Toscana una schiacciata, con fave di stagione e formaggio molle tipo crescenza o stracchino. Ecco come fare… 

Focaccia senza lievito con fave e formaggio

 

IngredientiCome fare la focaccia senza lievito

. 200 gr di farina tipo 0

. 200 gr di farina tipo 2

. 200 ml di acqua circa

. 400 gr di formaggio tipo crescenza o stracchino (ma potete mettere anche dellostracchino)

. 150 gr di fave fresche sbucciate e private come fare la focaccia senza lievitoanche dalla pellicine (circa 1 kg di fave intere)

. 70 ml di olio extra vergine di oliva

. 10 gr di sale circa

 

Preparazione

. Mettiamo le due farine su una spianatoia o in una ciotola e  aggiungiamo l’olio, il sale sciolto in poca acqua e incorporiamo l’acqua a nostra disposizione a poco a poco. Piano, piano, lavorando l’impasto, formeremo una palla. Una volta pronta, la lasceremo riposare almeno 50 minuti, mentre andremo a preparare il resto degli ingredienti.

. Sbucciamo le fave privandole anche della pellicina dura che avvolge il frutto. E’ un ‘lavoraccio’ ma ne varrà la pena, perché in questo modo il gusto della nostra focaccia sarà più delicato e morbido.

. Trascorso il tempo necessario, accendiamo il forno a una temperatura di 220° e dividiamo l’impasto in due parti uguali. Stendiamo la pasta con un matterello, fino a ad ottenere due sfoglie  dallo spessore di 2 mm circa.

. Prendiamo la teglia del forno oppure anche una teglia a bordi più alti, copriamola con la carta da forno, ungiamola con dell’olio EVO e adagiamoci la prima parte dell’impasto.

. Amalgamiamo le fave al formaggio, in questo caso ho scelto della crescenza o se preferiamo, possiamo prima distribuire il formaggio sull’impasto e successivamente le fave sgranate.

come fare una focaccia o schiacciata senza lievito. Una volta distribuito sopra l’impasto il formaggio e le fave, potremo coprire con l’altra parte dell’impasto. Uniamo i bordi e bucherelliamo la superficie con i rebbi di una forchetta. Ungiamo la superficie della pasta con dell’olio, cospargiamo con un pizzico di sale grosso e a questo punto possiamo infornare.

. Attendiamo 15/20 minuti, ma togliamo la teglia dal forno solo dopo avere controllato che la superficie sia leggermente dorata e che la parte di sotto della focaccia sia ben cotta. Ricordiamo che una volta fuori dal forno e raffreddata, la pasta diventerà più dura e croccante.

Consigli

  • La scelta della farina va effettuata secondo i propri gusti. Chi preferisce un impasto più scuro e rustico userà  delle farine integrali o comunque meno raffinate, chi invece preferisce un impasto più bianco e meno saporito utilizzerà una farina di frumento tipo 0. La ricetta sopra è una via di mezzo e viene incontro ai gusti di tutti.
  • Ricordiamo inoltre che la dose dell’acqua da utilizzare per l’impasto difficilmente è esatta, perché cambia proprio a seconda della farina utilizzata. Una farina meno raffinata richiede più acqua e viceversa. Affidatevi anche al vostro intuito e quando vedrete che l’impasto non si appiccica più alle mani, ma allo stesso tempo è morbido ed elastico, fermatevi. Se metterete troppa farina l’impasto si indurirà troppo, se al contrario l’acqua sarà troppa l’impasto tenderà a restare attaccato alle mani. Purtroppo solo l’esperienza insegna!
  • Per chi trovasse che la focaccia è buona ma non troppo saporita (è il caso di mio marito che ama sempre i piatti ‘ghiotti’) provate ad accompagnarla con delle fette di prosciutto dolci e sottili…una prelibatezza! 

Ti potrebbe interessare anche:

. Tortino con bucce di fave fresche

. Baccelli di fave saltati in padella

Commenta

Non ci sono commenti su questo post. Commenta per primo.

Lascia un commento