Il salame di cioccolato con l’ultimo pezzo di Pandoro

Quest’anno, miracolosamente, è rimasto un mezzo Pandoro. E’ proprio l’ultimissimo avanzo di Natale. Ormai ha perso la sua caratteristica morbidezza ma le ricette per riciclarlo non mancano. Dunque, dopo avervi proposto alcuni dolci (e salati) da preparare con gli avanzi dell’altro tipico dolce natalizio, il milanese Panettone, ecco una ricetta gustosa che trasforma i resti del pandoro in ‘Salame di cioccolato’.

A titolo di curiosità, il pandoro è un dolce della tradizione veronese e le sue origini, come spesso capita in questi casi, sono incerte.

Secondo quanto riporta il sito di Focus Junior, per alcuni l’antenato del pandoro sarebbe il ‘Nadalin de Verona’, altra prelibatezza natalizia a forma di stella, per altri, sarebbe invece un diretto discendente dell’austriaco ‘Pan di Vienna’, mentre il nome si deve probabilmente al suo aspetto di pane dorato.

Leggende a parte, il pandoro fu ‘inventato’ e commercializzato per la prima volta nel 1884 dal pasticciere veronese Domenico Melegatti ed ebbe un tale successo che in molti tentarono di imitarlo. Per questo motivo, il signor Melegatti lanciò la ‘sfida delle mille lire’, una cifra che all’epoca rappresentava un più che discreto gruzzoletto. La somma era destinata a chi, tra gli imitatori, avesse preparato il dolce secondo la vera ricetta. Ma nessuno si aggiudicò mai le mille lire.

Ingredienti (per 4/5 persone):

– 100 gr. di pandoro raffermo

– 100 gr. di burro

– 50 gr. di zucchero a velo

– 1 tuorlo d’uovo

– 20 gr. di mandorle senza pelle

– 50 gr. di cacao amaro

– Marsala q.b.

Preparazione:

Tagliate il pandoro a cubetti di circa un centimetro di spessore e metteteli da parte.

Fate ammorbidire il burro a temperatura ambiente. Una volta raggiunta la giusta consistenza, mettetelo in una ciotola e tagliatelo a pezzetti. Quindi. con una frusta, cominciate a montarlo, aggiungendo a poco a poco lo zucchero a velo e il tuorlo dell’uovo, tenendo da parte un cucchiaio di zucchero a velo da spolverizzare alla fine sul dolce.

Quando il composto risulta ben montato (deve avere l’aspetto di una crema), aggiungete a poco a poco il cacao e amalgamate bene il tutto.

Unite delicatamente i cubetti di pandoro fino a che non avrete ottenuto un composto omogeneo nel quale incorporare le mandorle tritate.

Aromatizzate il tutto con una spruzzata di Marsala (o se preferite di Rum).

Mettete il composto su un foglio di alluminio e dategli la forma di un salame. Chiudete il foglio con il composto e mettetelo in frigorifero per circa 4 ore.

Una volta tolto da frigo spolverizzate con lo zucchero a velo che avete tenuto da parte, tagliate le fette e servite, magari accompagnato con una pallina di gelato alla vaniglia, o panna montata, e con un bicchierino di vino passito.

 

 

Commenta

Non ci sono commenti su questo post. Commenta per primo.

Lascia un commento