Buccia degli agrumi: ricette di infusi e tisane nutrienti per combattere i primi freddi di stagione

Un tempo si usava mettere la buccia degli agrumi tra i ceppi del camino che bruciavano per profumare la casa. E se l’inverno avesse un profumo sarebbe sicuramente quello degli agrumi. Ma, a parte l’aroma delizioso, le bucce degli agrumi, se riutilizzate in cucina, sono anche salutari. E’ nella scorza di questi frutti del colore del sole che spesso si trovano molte delle proprietà benefiche per il nostro organismo. A partire dalla vitamina C che, come si sa, aiuta a combattere i tipici malanni della stagione fredda. Perciò, proviamo a utilizzare le bucce di limone, di pompelmo e di bergamotto per preparare tisane e infusi. Sono salutari e ci riscaldano Oggi ve ne proponiamo tre. Vale sempre la raccomandazione di servirsi di agrumi bio non trattati.

Tisana con buccia di limone per i primi raffreddori e malanni di stagione

Il limone è un agrume prezioso ed è proprio nella sua buccia che si concentra la maggior parte dei principi attivi utili a mantenerci in forma. Tra questi, la vitamina C che ha la funzione di rafforzare il sistema immunitario e di prevenire e ridurre i sintomi del raffreddore e dei primi malanni di stagione. Vi abbiamo già raccontato come utilizzare la buccia di limone in cucina. Ma, con l’arrivo del freddo, bere una sana tisana fatta con le scorze di questo bellissimo frutto giallo non può che far bene. L’ideale è consumarla due volte al giorno. E per prepararla bastano pochi minuti.

Tisana con buccia di limone - RiciblogIngredienti

  • 1 limone bio e non trattato
  • acqua q.b.

Preparazione

Lavare bene il limone e sbucciarlo con un pelapatate facendo attenzione a prelevare solo la parte gialla perché il bianco renderebbe la tisana davvero amara. Mettete l’acqua sul fuoco e, quando bolle, versatela in una tazza con 2 o 3 scorzette di limone. Lasciate in infusione 4/5 minuti e la tisana è pronta da bere.

Consigli

Se volete che la tisana sia un po’ più dolce, potete aggiungere un cucchiaino di miele. Mentre se non avete utilizzato tutta la buccia di limone potete conservarla in un sacchetto da freezer nel congelatore. Quando ne avrete un po’ potete trasformare le scorze in buccia di limone grattugiato per insaporire i vostri piatti. Basta essiccare le bucce che avete conservato nel freezer con l’apposito essiccatore o nel forno a bassa temperatura. Quando le scorze sono secche e fredde, frullatele. Otterrete una polvere dorata che, in un barattolo chiuso, si conserva in frigo per un paio di mesi.

Buccia di limone: proprietà nutrizionali e benefici

Oltre a essere un ingrediente dai mille usi in cucina, come già detto, la buccia di limone è ricca di proprietà benefiche per il nostro organismo.

  • La vitamina C, ovvero l’Acido Ascorbico, è una molecola contenuta nella scorza del limone. Tale molecola, non solo aiuta a rafforzare il sistema immunitario, ma favorisce l’assorbimento del ferro presente nelle verdure a foglie verdi e nei legumi. Secondo alcuni studi, la vitamina C aiuta anche a proteggersi dal tumore all’esofago. E’ inoltre un potente antiossidante, capace di difendere le cellule dai radicali liberi.
  • Il limonene è un’altra molecola presente nella buccia del limone. Al limonene, ingrediente necessario per la preparazione dell’olio essenziale di limone, si deve il tipico profumo di questo frutto. Ma c’è di più. Le proprietà anti-infiammatorie del limonene aiuterebbero anche a prevenire la crescita dei tumori.
  • La buccia di limone è ricca di fibre e di calcio. Le prime favoriscono una buona digestione e il buon funzionamento dell’intestino. Il calcio contribuisce invece a mantenere in buona salute le ossa e le articolazioni.

Infuso allo zenzero e buccia di pompelmo per rafforzare le difese immunitarie

Zenzero, bucce di pompelmo e miele, se consumati insieme, sono potenti alleati per la salute del nostro sistema immunitario. Il pompelmo, giallo o rosa che sia, come tutti gli agrumi, è ricco di vitamine. Lo zenzero vanta invece grandi proprietà anti-infiammatorie, mentre il miele ha una funzione lenitiva. L’infuso di zenzero e buccia di pompelmo aiuta inoltre a perdere peso. E’ vero che la prova costume è ora assai lontana, ma non ci si mantiene in forma solo per mostrare un bel fisco. Ci si mantiene in forma per stare in salute. Questo infuso aiuta.

Ingredienti:

  • 3 pezzetti di buccia di pompelmo
  • 1 bustina di tè verde (o due cucchiaino se il tè è in foglie)
  • 3 fettine sottili di zenzero fresco
  • 1 tazza di acqua
  • miele q.b.

Preparazione

Infuso allo zenzero e buccia di pompelmo - RiciblogMettere in un pentolino la buccia di pompelmo, le fettine di zenzero, il tè verde. Aggiungete una tazza di acqua, accendete il fuoco e portate a ebollizione. Fare bollire per circa 5 minuti e lasciare in infusione per altri e 10 minuti.

Quindi, filtrare la bevanda con un colino e aggiungere uno o due cucchiaini di miele, a vostro gusto. L’infuso è pronto per essere bevuto ben caldo.

Consigli:

L’infuso appena descritto ha un sapore leggermente piccante per la presenza dello zenzero tra i sui ingredienti. Se adorate il genere, potete aggiungere alla bevanda anche un pizzico di peperoncino.

Ricordate che questo infuso è salutare in inverno consumato caldo, ma è altrettanto buono in estate. Basta farlo raffreddare per trasformarlo in una bevanda dissetante e gustosa.

Buccia di pompelmo: proprietà nutrizionali e benefici

Pompelmo vuol dire grande limone. Pare che il nome derivi dal termine olandese ‘pompoen’ e dalla parola ‘limoes’ che in giavanese significa limone. Molte le proprietà benefiche di questo frutto, ritenuto un vero alimento brucia grassi. Dai suoi semi si ricava persino un estratto efficace anche per combattere i funghi delle piante. Ma altrettanto preziosa è la sua buccia. Ecco qualche curiosità su come la buccia di pompelmo può aiutare a tenerci in buona salute.

  • La buccia di pompelmo può essere riciclata per preparare un olio essenziale dalle proprietà rivitalizzanti e purificanti. Molto utilizzato in aromaterapia, l’olio essenziale di buccia di pompelmo, se inalato, stimola il sistema nervoso. Aiuta inoltre a mantenere bella la pelle. Se utilizzato nei massaggi tonifica i muscoli, mentre grazie al suo potere drenante lo si trova come base in diversi prodotti contro la cellulite.
  • Nella scorza di questo ‘grande limone’ si trovano vitamine come la A, la B e la C oltre che una elevata quantità di fibre.
  • La buccia del pompelmo ha proprietà antisettiche, contribuisce a prevenire i tumori e aiuta a regolare il colesterolo. Questo grazie alla parte bianca della buccia, chiamata albedo, ricca di vitamina P che contribuisce anche a regolare il flusso del sangue e a fortificare le membrane venose.

Il bergamotto in tisana: nella sua buccia un rimedio contro la malinconia d’autunno

Dicono che il bergamotto aiuti a migliorare l’umore per le sue proprietà antidepressive. Perciò, se il grigio delle giornate autunnali vi mette malinconia, provate a consumare, nelle sue varie forme, questo agrume. Il bergamotto non si coltiva ovunque perché necessita di condizioni climatiche particolari. In Italia, la sua patria, è la fascia costiera della provincia di Reggio Calabria ed è lì che si producono i bergamotti più ricchi di proprietà salutari al mondo. Usato nella cosmetica e in molto altro, il bergamotto si adopera in cucina soprattutto come ingrediente per aromatizzare piatti dolci e salati o come olio capace di insaporire deliziosamente l’insalata. da provare in questa stagione l’ottima tisana di bergamotto da addolcire però con un po’ di miele. Un modo per depurarsi e, allo stesso tempo, tenere alto il morale.

Ingredienti

  • 1 bergamotto bio e non trattato
  • 2 fettine di zenzero
  • miele q.b.
  • 1 tazza di acqua

Preparazione

Lavare bene il bergamotto e tagliarlo a metà. Dalla prima metà ricavate delle fettine, mentre la seconda metà va spremuta. Mettere un pentolino con l’acqua sul fuoco. Quando bolle, spegnere il fuoco e aggiungere le fettine di bergamotto, il succo spremuto, le fettine di zenzero e lasciare in infusione circa 5 minuti. Trascorso questo tempo, filtrare la bevanda, aggiungere uno o due cucchiaini di miele e la tisana è pronta per essere bevuta.

Consigli

Tisana con buccia di bergamotto - RiciblogPer gustare tutto l’anno una salutare tisana di bergamotto, si possono essiccare le bucce con l’apposito essiccatore oppure con il forno a bassa temperatura. Una volta ben secche, le bucce si possono usare anche per preparare la tisana o, una volta frullate e ridotte in polvere, per insaporire i vostri piatti.

Buccia di bergamotto: proprietà nutrizionali e benefici

Tante le proprietà salutari del bergamotto. Un frutto ricchissimo di vitamine presenti in quantità elevata soprattutto nel succo. Ma la buccia di bergamotto non è da meno. Proprio dalla buccia infatti si ricava un prezioso olio essenziale molto usato anche nella cosmesi e in farmacologia.

  • Qualche goccia di olio essenziale di bergamotto in acqua calda serve per fare i suffumigi. Grazie alle proprietà antibatteriche e anti-infiammatorie, aiuta a liberare le vie respiratorie in caso di raffreddore e tosse.
  • L’olio essenziale di bucce di bergamotto è spesso usato nell’aromaterapia per le sue proprietà antidepressive. Favorisce il rilassamento e aiuta il sistema cardiovascolare.
  • L’olio che si estrae a freddo dalla buccia del bergamotto è il più usato dall’industria cosmetica perché si armonizza facilmente con gli altri olii essenziali. Tra tanti pregi ha però un difetto: è fototossico. Si raccomanda perciò di non applicarlo sulla pelle quando ci si deve esporre al sole.

Ti potrebbe interessare anche:

 

Commenta

Non ci sono commenti su questo post. Commenta per primo.

Lascia un commento