Orange fiber ti veste con una buccia d’arancia

Orange Fiber, ecofilato ottenuto dai sottoprodotti della spremitura degli agrumi, ha già conquistato premi, come il recente “Technology and Innovation” ai Green Carpet Fashion Awards Italia 2017, menzioni, e inviti a eventi importanti come il Textile Sustainability Conference 2017 che si è svolto all’inizio di ottobre negli Stati Uniti.
Ma probabilmente, le sue fondatrici, Adriana Santanocito ed Enrica Arena, non dimenticheranno facilmente, anche fra molti anni, la prima importante partnership stretta con uno stilista della moda italiana. La scorsa primavera, infatti, proprio il giorno della 47ma Giornata del Pianeta, Ferragamo ha lanciato l’Orange Fiber Collection, capsule di accessori e abbigliamento realizzato con il tessuto Orange Fiber (www.orangefiber.com).

Business Sostenibile | Orange Fiber

Oggi Orange Fiber, questo il nome dell’azienda, produce tessuti di alta qualità per il comparto della moda, lavorando le centinaia di migliaia di tonnellate di sottoprodotto che l’industria trasforma ed evitandone lo smaltimento e i relativi costi.
Il filato ha l’aspetto serico, simile a quello della seta e può essere stampato o colorato come i tessuti tradizionali, essere prodotto nella variante opaca o lucida, anche utilizzato insieme ad altri filati.

Orange Fiber ha trovato la sua via dopo uno studio di fattibilità condotto dal Politecnico di Milano e il conseguente sviluppo del brevetto, italiano e internazionale. Nel 2014 infatti le due fondatrici costituiscono la Srl, con sede a Catania e in Trentino. A settembre dello stesso anno presentano il primo tessuto da agrumi al mondo e a dicembre del 2015, grazie al finanziamento smart&start di Invitalia, inaugurano il primo impianto pilota per l’estrazione della cellulosa da agrumi.
Lo stesso anno Orange Fiber ha vinto il “Global Change Award 2015” promosso dalla H&M Conscious Foundation: 150mila euro e un percorso di accompagnamento annuale dedicato, che hanno permesso all’azienda di mettere a fuoco la filiera produttiva della moda, prima del lancio della collezione di abiti con uno storico brand italiano previsto per mercoledì prossimo.

Commenta

Non ci sono commenti su questo post. Commenta per primo.

Lascia un commento